Moda

5 Casi incredibili che provano che REINCARNATION esiste

La reincarnazione è stata oggetto di dibattiti per centinaia di anni, molte persone ci credono e altri la buttano via completamente. Ma ci sono casi in giro per il mondo di bambini che affermano di aver avuto un'altra vita, l'accuratezza delle loro storie provoca brividi, qui i 5 casi più straordinari della storia.

Gus Ortega, Colorado, Stati Uniti.


Gus Ortega afferma di essere esistito in un'altra vita come suo nonno. Ha iniziato a parlarne quando aveva solo 18 mesi. È uno dei casi più convincenti di reincarnazione che viene indagato da Jim Tucker, professore di psichiatria all'Università della Virginia. Il ragazzo afferma di essere suo nonno Augie, morto nel 1993 a causa di un ictus. Con un anno e mezzo, Gus andò da suo padre mentre cambiava il pannolino dicendo: "Quando avevo la tua età, dovevo cambiare il pannolino."

Un giorno, suo padre portò vecchie foto a casa e le mostrò a Gus. Quello che successe dopo fu qualcosa di veramente straordinario: suo figlio indicò una delle persone ritratte nelle fotografie e disse: "Oh ... quello sono io!" Come potrei saperlo? Gus ricordava episodi della vita di suo nonno che suo padre teneva a malapena nella sua memoria.

Ian Hagedorn, Florida, Stati Uniti.


Ian Hagedorn, un residente di 6 anni di Pensacola, figlio di Maria Hagedorn, sostiene di essere stato un poliziotto di New York che è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco. I suoi ricordi indicano che una notte entrò in un negozio dove i criminali lo uccisero. Questo poliziotto era presumibilmente il padre di sua madre. Tuttavia qualcosa di ancora più strano è successo con lui.

Ian soffre di una strana malattia cardiaca in modo tale che quando tenta di più soffre di svenimento. Prima dei 4 anni, aveva già subito 6 interventi chirurgici, perché la sua arteria polmonare aveva difetti, e il suo cuore non si sviluppava sul lato sinistro.

María riferisce che suo padre era al servizio di polizia, e quando entrò in una Radio Shack sospettò che qualcosa non andava. Due uomini tirarono fuori una mitragliatrice e la puntarono verso il direttore. La reazione del padre di Maria era di indicare loro: "Getta le braccia, è la polizia" e qualcuno gli ha sparato non appena l'ho appena detto. All'autopsia, la causa della morte è stata una rottura dell'arteria polmonare causata dallo sparo, la stessa arteria che oggi soffre di Ian.

Strano?

Dilukshi Nissanka, Sri Lanka.


Dilukshi ha parlato di una vita passata per 3 anni, dove ha insistito e ripetuto la stessa storia senza fermarsi. Sorprese i suoi genitori quando rivelò che non era sua figlia, che aveva genitori da qualche altra parte e che morì in un posto vicino a Dambulla, un posto a 6 ore di distanza, dove c'era un fiume che cadde da un ponte mentre attraversava.

Per la famiglia Nissanka, questo è stato molto doloroso, perché ogni volta che ne parlava, era chiaro che Nissanka non si sentiva parte della famiglia.

"Ha iniziato a parlare della sua altra vita alla scuola Montessori, che il suo tempio era altrove. Quando mangiavamo o andavamo a dormire, lei parlava della sua altra vita. Mi sentivo davvero male, parlava solo della sua altra famiglia. " Un giornalista ha ascoltato la storia e il suo caso è stato pubblicato sul giornale. Ben presto, la famiglia ricevette una lettera da un uomo di nome Ranatunga, che riconobbe la storia di Diluskshi come quella di sua figlia morta.

La Nissanka ha fatto un viaggio di 6 ore a Dambulla per incontrare questa famiglia. Sulla strada, Diluskshi riconobbe il posto e guidò l'automobilista verso la casa dove viveva la sua vecchia famiglia. È stato un incontro davvero emozionante e Diluskshi sembrava molto più a suo agio con questa famiglia.

Shiromi, la figlia di Ranatunga, aveva 6 anni quando annegò quando cadde da un ponte. Delle 20 affermazioni offerte da Diluskshi, 12 si adattavano perfettamente ed erano piuttosto specifiche.

Cameron Macaulay, Scozia.

A Cameron Macaulay è piaciuto molto fare disegni. Uno dei suoi preferiti era quello di una casa con un piano, con una facciata bianca e situata in una baia. Quando sua madre gli chiese che cosa fosse la casa, il ragazzo rispose che era la sua casa, che viveva lì con la sua vecchia madre, in una regione situata a Barra, un'isola della Scozia, ad una distanza di circa 260 km dalla sua attuale residenza. Inizialmente, la famiglia trattava queste storie come parte dell'immaginazione infantile del bambino.

Tuttavia, è arrivato il momento in cui la piccola Cameron ha iniziato a mostrare segni di tristezza e sofferenza, sostenendo di essere separata dalla sua famiglia a Barra. Non ci volle molto perché una squadra di investigatori, incluso Jim B. Tucker, trovasse il bambino e lo invitasse ad andare a Barra per conoscere la sua vecchia casa. Quando hanno individuato la casa bianca nella baia, sono immediatamente andati nel posto, ma senza dire nulla a Cameron. Quando arrivò a casa, Cameron la riconobbe all'istante. Ma qualcosa è cambiato nella sua espressione.

Cameron sembrava triste mentre girava per casa, come se sentisse la mancanza di qualcosa. Forse sperava che, entrando in casa, sua madre sarebbe stata lì per riceverlo, esattamente come la ricordava. Sembrava conoscere tutti i dettagli, e non esitò a indicare i tre bagni che aveva menzionato alla sua insegnante. Per la famiglia di Cameron, il viaggio a Barra ha significato un vero sollievo. Ancora nessun altro temeva che Cameron stesse inventando cose, e il ragazzo si calmò, non sentì la tristezza che tanto aborriva.

James Leininger - Stati Uniti


James Leininger era un bambino a cui piaceva giocare con una sola cosa: aerei e solo aeroplani. Quando ha compiuto due anni, tutto è cambiato. Il ragazzo iniziò ad avere orribili incubi legati all'aviazione di guerra. Sua madre lo svegliava mentre urlava cose del tipo: "piano in fiamme; L'uomo non può uscire. " Gli incubi non si fermarono ei suoi genitori andarono dalla terapeuta Carol Bowman, dedicata allo studio della reincarnazione, che lavorò sul caso e riuscì a riportare alla memoria del bambino vari ricordi.

Spiegò che era un pilota da combattimento e che il suo aereo, un Corsair che aveva sempre gonfiato le gomme, era stato colpito nel motore giusto dal giapponese di Iwo Jima. James venne anche a dire a suo padre che era decollato da una nave chiamata Natoma e che a volte aveva volato con qualcuno di nome Jack Larson. Dopo un'indagine, Bruce, il padre di James, scoprì che Natoma e Jack Larson erano effettivamente esistiti. Natoma Bay era una piccola portaerei nel Pacifico e Larson viveva in Arkansas.

Suo padre divenne ossessionato e scoprì che l'unico pilota dello squadrone ucciso a Iwo Jima si chiamava James M. Huston Jr. e aveva 21 anni, morì il 3 marzo 1945. Poi iniziò a credere che suo figlio fosse la reincarnazione di Huston e che era tornato perché aveva qualcosa da finire. La coppia Leininger ha deciso di scrivere una lettera per la sorella di Huston, di nome Anne Barron, raccontandogli la storia del ragazzo. E lei ha confermato che tutto ciò che il bambino diceva era reale.

Video: Mitchell Brunings - Redemption Song The Blind Auditions. The voice of Holland 2013 (Aprile 2020).